“Si usano gli specchi per guardarsi il viso, e si usa l’arte per guardarsi l’anima”. (George Bernard Shaw)

A COSA SERVE L’ARTE? Domanda complicata a cui nemmeno i critici d’arte più esperti e navigati riescono a darci una risposta convincente. Eppure basta guardarsi intorno per individuare la funzione più vivida dell’Arte: i musei ad esempio sono spesso affollati, così come le gallerie d’arte. Basti pensare che nel 2012 il Louvre ha registrato circa 10 milioni di visitatori durante l’anno, e i numeri sono in costante crescita.

Allora perché l’Arte ci migliora la Vita? Ecco 3 motivi secondo Gutenberg Edizioni.

1 L’Arte ci rende meno soli. L’arte può ricordarci la normalità del dolore. Essa può essere triste con noi e per noi. Alcune opere d’arte hanno la capacità di rendere visibili a tutti il dolore che c’è dentro di noi. Possono anzi regalarci la consapevolezza che il dolore è parte intrinseca della condizione umana. L’arte esiste per ricordarci con dignità che ogni vita comprende sofferenza, angoscia, solitudine e confusione.

gutenberg-edizioni-blog

2 L’Arte è il nostro equilibrio. Ci attrae perché ci dà quello che ci manca e bilancia quello che siamo davvero. Commuoversi difronte ad un’opera d’arte significa entrare in contatto con qualità di cui abbiamo bisogno nella nostra vita. Forse è piena della serenità che ammiriamo ma che non possediamo a sufficienza. Forse ha quella tenerezza a cui aneliamo e che non troviamo nelle nostre relazioni. O forse contiene il dolore e le emozioni represse con cui vogliamo entrare in contatto.

gutenberg-edizioni-arte

3 L’arte ci coinvolge e sconvolge. Uno strumento capace di coinvolgere le nostre emozioni più profonde. L’arte è una forza che sostiene il lato migliore della natura umana, rafforzandolo e mettendolo in evidenza in un mondo sempre più distratto e rumoroso.

Sei un Artista e vuoi far conoscere le tue opere ad un pubblico più ampio? 

 Contattaci e scopri cosa Gutenberg Edizioni può fare per Te!

X