Sergio Nannicola

Sergio Nannicola è nato nel 1958 a L’Aquila. La sua formazione artistica inizia intorno alla metà degli anni settanta quando è allievo, tra gli altri, di Fabio Mauri, Gino Marotta, Giosetta Fioroni e Sergio Lombardo. Nel 1982 e nel 1983 è invitato a partecipare agli stages Incontri Internazionali delle Arti, ad Anacapri, dove ha occasione di lavorare con Enrico Baj, Joe Tilson e Nino Caruso; agli incontri partecipano critici e storici di primo piano come Achille Bonito Oliva, Gillo Dorfles, Lea Vergine, Giulio Carlo Argan, Filiberto Menna, Francesco Vincitorio. Tra le principali mostre personale e partecipazioni a rassegne si segnalano: nel 1984 la personale alla Galleria San Carlo di Napoli; nel 1985 Una nuovissima generazione nell’arte italiana, tenutasi a Siena; Alternative Attuali/Abruzzo 87, L’Aquila, 1987; Itinerari paralleli, Neuchâtel (Svizzera), 1987; 18° biennale Internazionale di Grafica, Lubljana, 1989; Giovani Artisti a Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1990; V Biennale d’Arte Sacra, San Gabriele, Isola del Gran Sasso (TE), 1992. Nel 1993 partecipa alla International Grafiek di Maastricht, la prima biennale Internazionale di Grafica in Olanda; nel 1994 è invitato alla terza Biennale di Grafica di Belgrado, mentre nel 1995 e nel 1996 partecipa a due importanti edizioni di Ad usum fabricae, entrambe realizzate a L’Aquila, ospitate nella sede del Muspac e nella ex Chiesa di San Domenico. Nel 2000 è invitato all’Annuale d’Arte Lo scandalo dello spirito, una mostra d’arte contemporanea realizzata dal Muspac al Forte Spagnolo dell’Aquila; nel 2002 espone all’International Art Center di Kyoto l’opera (S.T.), un mosaico ovale di piccole dimensioni, realizzato con smalti bianchi e un inserto in ferro. Dopo il sisma de L’Aquila del 6 aprile 2009, l’impegno sociale prevale sul lavoro artistico, trovando nella solidarietà e nella partecipazione attiva un nuovo mezzo espressivo. Nel 2011 partecipa alla mostra Maestri di Brera per l’Unità d’Italia (a Bruxelles, Milano, Lima e Caracas); nel 2012 alla rassegna Illuminare è Pensare a Pieve di Cento. Nell’estate del 2014 realizza a L’Aquila nel restaurato Palazzetto dei Nobili sito nel centro storico devastato dal sisma, la mostra antologica dal titolo Rinascere con l’arte – L’arte come strumento di vita per riorganizzare il presente e immaginare il futuro, successivamente è invitato ad Arte in Cibo – Cibo in Art. Insegna presso l’Accademia di Brera a Milano.

Visualizzazione di 1 risultato

X