E se il cielo non nevicasse?

 

Un racconto in cui la spontaneità, l’ingenuità e la creatività infantile vengono espressi liberi da condizionamenti adulti esterni, che spesso possono rappresentarne una limitazione.

Una storia d’amicizia e su come questa non conosca barriere.

Un racconto sull’importanza dell’alternanza delle stagioni e sulle loro ricchezze di colori e sensazioni.

Una storia per sensibilizzare ad un maggiore rispetto del pianeta Terra.

Preordina la tua copia e ricevi un gadget esclusivo in omaggio!

Qual è la tua stagione preferita?

 

Ognuno di noi ha la sua, e le ragioni sono infinite.

La primavera per il profumo dei fiori appena sbocciati. L’estate per il mare e i gelati.

L’autunno perché ricomincia la scuola e si può stare con gli amici e le amiche per più tempo. L’inverno per i maglioni colorati, la cioccolata calda e la neve.

E se chiedessimo al sole e alla neve quale stagione preferiscono?
Chissà se risponderebbero rispettivamente l’estate e l’inverno!

Potrebbe anche essere che il sole preferisca l’inverno.

Più che calendario…
un Merlendario!

 

Solo con l’acquisto in Pre-order dell’albo  “E se il cielo non nevicasse?” riceverai in OMAGGIO un gadget esclusivo ed unico.

Vivi la magia del 2023 con i colori e le suggestioni del “Merlendario”, il calendario che ti accompagnerà nel nuovo anno con  la leggerezza dei suoi piccoli e dolcissimi merli.

ORDINA LA TUA COPIA QUI 

A ognuno la sua… 

C’è chi dice:

– Amo l’estate perché c’è tanto sole.

Anche in inverno può esserci tanto sole. Solo che in inverno lo cerchi per combattere il freddo, mentre in estate è il sole a inseguire te, spesso impedendoti ogni via di fuga.

Concorderai con me: se preferiamo una stagione all’altra non dipende dalla quantità di sole ma dalle sensazioni che la sua presenza ci suscita.

La nuova stagione è alle porte: lasciala entrare!

 

Scritto da

Giorgio Volpe è nato a Reutlingen (Germania) nel 1990, è cresciuto in Calabria, e dal 2009 vive a Roma. Nel 2018 si è laureato in Lettere e Filosofia presso l’Università di Roma “La Sapienza” con una tesi dal titolo: Teatro Ragazzi. Esperienze tra Italia e Francia.

Nel 2014 ha fondato (e da allora dirige) la compagnia di produzione teatrale Giù di Su per Giù – teatro, per la quale ha scritto Martina & Nocciolino (2014), StandBy – l’attesa (2018), Anfotero (2018), Cercasi Befana (2020), C’è chi dice (2022) e Missione salva Natale (2022).

Al lavoro d’attore affianca quello di scrittore di letteratura per l’infanzia. È tradotto in più di dieci Paesi tra cui: Cina, USA, Corea, Francia, Spagna, Giappone, Lituania e Germania.

Ama l’arte, i viaggi, il freddo e i biscotti; e alla domanda: “Che tipo sei?” ama rispondere: “Sono un iperattivo creativo”.

 

Illustrato da

Francesca Corso è nata a Verona.
Illustratrice freelance, sognatrice per animo e passione,
ama la musica, la natura e l’arte in ogni sua forma.
Atmosfere nebulose, leggere e sfumate sono ciò che caratterizzano principalmente le sue illustrazioni.

Diplomata in pittura e decorazione pittorica a Verona, prosegue gli studi in illustrazione presso la Scuola Comics di Padova.
Partecipa a corsi di perfezionamento con diversi professionisti del settore. Si diploma in illustrazione editoriale presso la scuola Ars in Fabula dove affina le sue doti artistiche dando inizio alla sua carriera.

Nel 2019 riceve il Premio Microeditoria di Qualità per l’albo illustrato “Il signor Erik” edito da Uovonero.
Nel 2021 viene selezionata per la mostra “Eccellenze italiane, la nuova generazione degli illustratori italiani per ragazzi” organizzata da Bologna Children’s Book Fair, come una dei 20 giovani illustratori emergenti più promettenti del panorama dell’illustrazione per ragazzi in Italia.

I suoi albi illustrati sono pubblicati in Italia, Australia, Danimarca e Taiwan.

    

X