Epistemologie delle mura e delle frontiere: Salvatore, Barbieri

 16.90

Categorie: , ISBN: 978-88-7554-184-2 .

Descrizione

Epistemologie delle mura e delle frontiere: Andrea Salvatore Antonio Barbieri.

Secondo Andrea Salvatore Antonio Barbieri, autore del libro Epistemologie delle mura e delle frontiere, facente parte della collana Social Systems, Cultures and Development, viviamo nel pieno del paradosso della frontiera. Dopo la caduta del muro di Berlino, l’apertura, la libera circolazione, il villaggio globale passando per l’orizzonte insuperabile del progresso, che sia politico, economico o culturale.

Da rete globale, Internet è diventato il simbolo di questa diffusa ideologia della de-separazione.  Eppure non ci sono mai stati tanti controlli, serrature, censure, quote, un poco come se le frontiere fossero delle idra: per un muro abbattuto, se ne erigono due nuovi.

Il mondo in cui viviamo è paradossale: mentre dappertutto si vanta l’interconnessione come principio base della globalizzazione, mentre constatiamo l’importanza di fatti di mobilità e che gli spostamenti generalizzati sembrino promuovere dei territori uniformizzati, le mura e le frontiere si moltiplicano a tutti i livelli e a tutte le scale; è come se i limiti, di cui abbiamo a lungo creduto che rinviassero ad un’epoca superata, impongano di nuovo le loro striature sullo spazio liscio della circolazione.

È proprio questa contraddizione che cerca di identificare questo work in progress, che raccoglie interventi a workshop, seminari, convegni dedicati al tema delle frontiere e del “movimento”, concentrandosi sulla dimostrazione della polisemia della frontiera, demarcazione politica certamente, ma anche barriera economica e, molto più insidiosamente, blocco sociale e culturale, limitazione tacita, interdetto implicito, “muro di vetro” impalpabile.

La domanda fulcro è: che ne è oggi delle mura, delle frontiere e della loro importanza? A tale proposito, i fenomeni analizzati in quest’opera sono vasti e di molteplice natura: frontiere geopolitiche, mura delle comunità chiuse, limiti tra l’intimità e l’esteriorità, tra l’individuo e gli altri, fronti di insediamento, separazione tra aree linguistiche e/o culturali, interfacce biologiche.

 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Epistemologie delle mura e delle frontiere: Salvatore, Barbieri”

Your email address will not be published. Required fields are marked *

X