UNIVERSI PARALLELI. Alla Baccaro Art Gallery di Pagani la mostra di Ferdinando Vassallo

UNIVERSI PARALLELI. Alla Baccaro Art Gallery di Pagani la mostra di Ferdinando Vassallo

15. 15. 99. | Ceramiche di Ferdinando Vassallo

Da Venerdì 27 maggio a Venerdì 17 giugno 2022 Gutenberg Edizioni, in collaborazione con l’Associazione Culturale e Galleria d’Arte “AGARTE – Fucina delle Arti” di Roma presenterà in esclusiva, in collaborazione con la Galleria d’Arte “Baccaro Art Gallery” e l’Associazione Culturale “LAMIA Cultura”, le opere ceramiche di Ferdinando Vassallo.
“Uovo uova” e Piastre “Fossili, erbe, erbacce, arbusti e piante” frutto del lavoro del maestro della ceramica di Montecorvino Rovella (SA), verranno esposte nella personale ospitata da Baccaro Art Gallery in Via Carmine, 66 (Pagani). Le opere precedentemente esposte presso l’Antico Arsenale di Amalfi (dal 08 aprile al 10 maggio) nell’esposizione dei quattro maestri della ceramica (Salvatore Autuori, Vincenzo Caruso, Giuseppe di Muro e Ferdinando Vassallo) dal titolo “KERAMEIKOS” (Catalogo Gutenberg Edizioni), patrocinata dal Comune di Amalfi, curata dal prof. Massimo Bignardi e organizzata da Agarte – Fucina delle Arti, saranno accompagnate da 15 inediti “Vasi foresta”.


L’esposizione di ceramica contemporanea “Universi Paralleli” curata da Alessandro Giansanti, Mauro Giansanti e con intervento di Franco Baccaro, si prefigge il compito di esplorare ed analizzare la ricerca di un’artista concreto, innovativo e dalla vasta produzione fatta di “Pietre Galleggianti”, “Vasi-Vento” e “Pluriversi” quale F. Vassallo. Da una ricerca che pone l’accento sul tema degli elementi e di una natura primordiale composta da micro-galassie e macrocosmi, parte la manualità di un artigiano sciamanico capace di attingere da un brodo primordiale composto da pensieri, impeti ed immaginazione per dar forma alla vastità dell’universo. Le sculture ceramiche proposte dalla collaborazione tra le gallerie ed associazioni rappresentano il frutto degli ultimi tre anni della produzione di Vassallo, una produzione densa e costante che ha portato l’artista ad indagare in maniera profonda e dettagliata il medium della ceramica.


Per l’evento verrà prodotto un Catalogo d’Arte firmato Gutenberg Edizioni firmato dalle stesse Associazioni e Gallerie ed arricchito dai testi critici di Alessandro Giansanti, Mauro Giansanti e dalle fotografie realizzate da Antonio Caporaso, Jacopo Naddeo e Giulio di Gregorio e verrà creata una campagna comunicativa sostenuta dall’associazione LAMIA Cultura volta a raccontare al meglio al pubblico l’autore e le sue opere.

La mostra “Universi Paralleli” avrà inizio con un vernissage venerdì 27 maggio 2022 dalle ore 19.00 e resterà visibile lunedì dalle 17.30 alle 20.30 e dal martedì al sabato dalle 10.00-12.30 / 17.00-20.30 presso gli spazi della Galleria d’Arte Baccaro Art Gallery di Pagani (Sa) in Via Carmine, 66 (domenica chiuso, previa prenotazione). L’esposizione avrà termine venerdì 17 giugno 2022.

Chi è Ferdinando Vassallo

locandina ferdinando vassallo gutenberg edizioni

Nasce nel 1952 a Montecorvino Rovella, (SA), dove tuttora vive e lavora. Nel 1969, si diploma presso l’istituto Statale d’Arte, sezione ceramica, di Salerno, nel 1970, alla prima esperienza di cottura ceramica fabbrica un piccolo forno con 8 mattoni e un piccolo bruciatore. Nel 1978 fonda il laboratorio Terraviva con il socio Falcone. Nel 1986 crea “Il mio primo vaso assente”, con la fabbricazione di un oggetto ceramico completamente immaginario e fatto immaginare attraverso vaghi indizi di altezza, larghezza e colore, dove lo spettatore nel momento dell’immaginazione diventa ricreatore. Nel 1987 sperimenta il “Free Fire”, cottura estemporanea effettuata in qualsiasi situazione di fuoco. Nel 1994 sperimenta il “Carton Fire”, cottura super veloce di un piccolo forno realizzata con cartoni in un forno autofabbricato, cottura, riduzione e raffreddamento. Nel 1995 sperimenta il “Cravon Fire”, cottura aerea in forte ossidazione in forno autofabbricato, cottura, riduzione e raffreddamento. Esperienza che ripete previo invito al Museo Nazionale di Belgrado nel febbraio 2003.


Nel 1996 compare sulla pubblicazione “Faenza”, bollettino del museo Internazionale della Ceramica, dell’intervento di Rubina Giorgi, ad un convegno, incentrato sulle urne cinerarie. Nel 2004 crea 22 venti mostra Giardini Della Minerva – SA – 22 giugno-22 luglio 2004: e Transumans, dei monoliti composti da sedimenti di oggetti ceramici, foggiati con materiali a volte diversi e cotti in cubi di piastre refrattarie. Nel 2008, Ceramiche di Ferdinando Vassallo “Opera con Titolo” mostra Museo della Ceramica della Tuscia di Viterbo 30 maggio – 29 giugno 2008 e mostra al Museo della Ceramica “Casimiro Marcantoni” di Civita Castellana 5 Luglio – 20 Luglio 2008. Nel 2010 Pietre Galleggianti, U’ cufnatur e lo xylos sono agli antipodi nella lavorazione ceramica, il primo è un contenitore rozzo e imperfetto mentre l’altro è l’apice dell’eleganza e dell’equilibrio della forma. L’uno contiene oggetti d’uso contemporaneo, l’altro pietre galleggianti metafora dell’origine dell’essere umano.
Nel 2012 è presente presso la Galleria d’Arte della Gallerista Lia Rumma. Nel 2013 si esprime con la serie dei “vasi seminati”
Nel 2018 espone alla mostra personale “l’iperunario cinetico” Contemporaneamente in questi anni realizza maioliche per: M. HAINDORF, L. ONTANI, B. ZIMMER, A.M. RISI, C. LIMATOLA, A.PERILLI. Uno tra i suoi cinque vasi con volto è conservato nell’archivio del Guggenheim Museum di New York. Ha collaborato per molte sue opere con Luigi Ontani.
Nel 2020 è presente presso la Galleria d’Arte “Agarte – Fucina delle Arti”. Nel 2022 espone alla mostra patrocinata dal comune di Amalfi ed organizzata dall’Associazione Culturale e Galleria d’Arte di Roma “Agarte – Fucina delle Arti” dal titolo
KERAMEIKOS” curata dal prof. Massimo Bignardi e che vedrà esposte le opere di quattro maestri della ceramica della costiera: Salvatore Autuori, Vincenzo Caruso, Giuseppe di Muro e Ferdinando Vassallo.


Promossa da: Agarte – Fucina delle Arti
In collaborazione con: Baccaro Art Gallery, Gutenberg Edizioni, LAMIA Cultura
A cura di: Alessandro Giansanti e Mauro Giansanti
Coordinamento organizzativo: Agarte – Fucina delle Arti, Gutenberg Edizioni
Catalogo d’Arte: Gutenberg Edizioni
Comunicazione: LAMIA Cultura
Allestimento: Baccaro Art Gallery
Ufficio stampa: LAMIA Cultura

Per info e notizie in tempo reale:

Agarte – Fucina delle Arti:
+39 351 740 5874 / agarte@agarte.it

Baccaro Art Gallery:
+39 081 51 50 877 / +39 392 69 31 259
info@baccaroartgallery.it
https://www.baccaroartgallery.it/

X